venerdì 18 settembre 2020

DOMENICA VOTARE SI' O NO ?

 * Leggo e sento (poco) pareri diversi...allora comincio a mettere qualche considerazione.                        Certamente si deve andare a votare segno partecipazione alla vita sociale e politica e l'impegno a votare è suggerito da ogni coscienza civile ed è da sempre proposto dall'insegnamento della Chiesa...Il popolo italiano deve dire SI se conferma la revisione della Costituzione No se non vuole la revisione...Ma molti autorevoli intellettuali e giornalisti sono profondamente divisi...

* Il Direttore di Avvenire scrive: " Personalmente voterò No ma con tristezza. Avrei voluto la riduzione dei parlamentari nell'ambito di una calibrata riforma del nostro Bicameralismo paritetico e della modalità di composizione di Camera e Senato..." Il bisogno di un riforma della classe politica non può trovare risposta semplicemente con il taglio del numero dei parlamentari...

* Per l'incrocio di tanti problemi e difficoltà voterò NO, consapevole che questo voto non cambierà la vita politica se non partendo dal basso disposti a mettere in gioco la nostra libertà e responsabilità. Nessuno dei cristiani di questa parrocchia ha chiesto di fare almeno un incontro tra cristiani e confrontarci...Ha vinto il corona-virus?

giovedì 17 settembre 2020

HO VISTO DEI FRATELLI...

* Ho letto diverse considerazioni su don Roberto ucciso a Como e le riprendo dalle pagine di "Avvenire"     = Sotto ai portici dei senza niente, questa notte nessuno ha dormito e quando i "ragazzi di don Robeto" verranno a portare latte e brioche, Lui non ci sarà . Molti di questi poveri piangono e vanno ripetendosi:    " Come faremo senza di Lui?..." In città a centinaia si sono uniti nella preghiera anche perchè: " don Roberto era di tutti, e anche chi non condividevano quello che faceva, lo rispettava perchè diceva spessso:= la nostra carità è preghiera, deve essere preghiera...=

* Molto schivo e silenzioso,di don Roberto non esitono dichiarazioni pubbliche...nel 2018 ha fatto una    Via Crucis con i giovani che lo aiutavano educati al desiderio di vedere negli altri non solo un povero o un bisognoso, ma una persona, un umano come te...E non aveva nessuna reazione polemica nemmeno dopo essere stato multato per aver portato la colazione ai senza dimora...Il suo vocabolario era la strada, la sua denuncia le mani alzate per sollevare il bisogno di tutti...gli  occhi puntati negli occhi del povero e vederlo come amico, fratello...

* Papa Francesco all'Udienza di ieri: " ...Desidero ricordare in questo momento, don Roberto, il sacerdote della Diocesi di Como che ieri mattina è stato ucciso da una persona bisognosa, che lui stesso aiutava, una persona malata di testa...mi unisco al dolore e alla preghiera dei suoi famigliari e della comunità comasca e rendo lode a Dio per la testimonianza, cioè per il martirio di questo testimone della carità verso i più poveri...Preghiamo in silenzio per don Roberto e per tutti i preti, suore,  laici e laiche che lavorano con le persone bisognose e scarate dalla società..."

mercoledì 16 settembre 2020

DON ROBERTO, UN PRETE DELLA PORTA ACCANTO

 * E' stato ucciso a Como, nella sua piazza mentre tra la folla, che la riempie ormai, un ragazzo grida: " Non è possibile! Signore dove sei? " Devono abbracciarlo in tre e nessuno riesce a consolarlo...Nessuno ha una risposta ...la bara di don Roberto vien portata via  seguita dai poveri e dai volontari, gli uni e gli altri stranieri perchè don Roberto aveva fatto nella carità una alleanza tra umani di qualunque storia  o religione...

* Un coltello tirato fuori all'improvviso...si era chinato a terra, pensavano forse un malore hanno chiamato il 118...poi hanno visto del sangue, hanno chiamato la polizia...quando sono arrivati era senza vita...mentre, coperto dal sangue di chi lo aveva sempre sfamato, un tunisino confessava alla stazione dei carabinieri dove si era recato: " Ho ammazzati il prete..." con un coltello tirato fuori all'improvviso...

* E' stato un martire della carità: da tutti si recava per dare un aiuto. Non capito e criticato dai benpensanti che lo accusavano di alimentare il degrado, (anche qui...scrivo tristemente)!

* La Chiesa italiana: " Consapevole dei rischi...don Roberto ha offerto la testimonianza di una vita che si dona per gli ultimi che lui amava e che esprimono disperazione per la sua morte. A tantissimi che, a Como, ieri sera hanno pregato per lui il Vescovo ha detto che "...era l'amico della porta accanto..."

= Queste presenze mi confortano e in "Avvenire" pag 4/5 di oggi ci son preti come Lui e laici1 E tu? =



martedì 15 settembre 2020

BEATA VERGINE ADDOLORATA

* La Croce è il trono di Gesù e accanto c'è la Vergine Addolorata, la Madre. Una festa fissata solo nel 1814 da Papa Pio VII e da Pio X  il giorno seguente la Festa della Esaltazione della Croce. Nel Vangelo di Giovanni leggiamo: "  Stava sotto la Croce di Gesù sua Madre...e accanto il discepolo che Egli amava e Gesù disse a sua madre: " Donna ecco il tuo figlio e poi disse al discepolo: " Ecco la tua madre !" E da quell'ora il discepolo la prese con sè " 

* Nel libro delle Lamentazioni (1,10-12 ) si legge: " Osserva, Signore, e considera come sono disprezzata ! Voi tutti che passate per la via considerate e oservate se c'è un dolore simile al mio dolore, il dolore che ora mi tormenta..." Ho letto che la maggior parte iconi e delle immaginette con preghiere alla Madonna ritraggono Maria sotto la Croce " perchè ci aiuti nell'ora del dolore...

* Santa Madre nostra ! Certamente dopo che il tuo Gesù, che era di tutti, ma specialmente tuo, era spirato, la lancia crudele non potè arrivare alla sua anima...Ma a te sì! A te trapassò l'anima, l'anima di Lui non era più là, ma la tua non se ne poteva assolutamente staccare...Così possiamo chiamarti martire perchè in te la partecipazione alla sofferenza e alla passione di Gesù tuo Figlio superò le sofferenze fisiche del martirio... (da un discorso di sa Bernardo)

lunedì 14 settembre 2020

IL TRONO DI GESU' E' IL LEGNO DELLA CROCE

 * Oggi "Festa  della Esaltazione della santa Croce" . Questa festa si celebra in ricordo del ritrovamento della Croce di Gesù da parte di sant'Elena avvenuta secondo la tradizione il 14 Settembre del 320. Nel 628 l'imperatore Eraclio recuperò la preziosa reliquia caduta nelle mani dei persiani. Rimase a Gerusalemme fino al 1187 quando se ne persero le tracce dopo la conquista della città da parte del Saladino. La pietà popolare, attingendo al sepolcro, ne fece le reliquie che sono un po' in tutte le Chiese...

* Salve o croce santa, gloria del mondo, albero della vita                                                                    o vera speranza di gioia, o sola nostra salvezza

   nel segno tuo redenti, noi ti adoriamo, croce vivifica,                                                                         con te la nostra rovina finisce, liberi in te viviamo!

   Al Padre salga la lode, al Figlio  che dalla croce regna,                                                                  al Paracleto Spirito, dall'universo dei secoli. Amen.                                                                                               (dalla Liturgia ambrosiana)                                                                                                                                                                                                                                                                                                   

domenica 13 settembre 2020

BENEDETTI TUTTI I GIORNI DI SCUOLA

 * Padre nostro che sei nei cieli, benedici tutti noi che siamo tuoi figli in Gesù. benedici tutti giorni dell'anni scolastico. Vogliamo vivere nella tua grazia: donaci fede, speranza, carità. Ogni giorno di questo anno scolastico, nelle speranze e difficoltà presenti,  sia benedetto, sereno, ricco di bene per la potenza dello Spirito santo...

* Sia benedetto il lunedì ( e tutti in giorni della settimana che sono elencati in questa preghiera del Vescovo di Milano Mario che conclude)...sia benedetto il sabato, per la promessa degli affetti famigliari e del riposo. Sia benedetta la Domenica, il tuo giorno, Signore!, per la serentià, la consolazione della preghiera per vivere la nostra vocazione...

* Padre nostro che sei nei cieli, sia benedetto ogni tempo, occasione per il bene, ogni incontro, vocazione a server e ad amare, ogni ora di lezione, esercizio di intelligenza, volontà, memoria per percorsi di speranza. *Benedici tutti noi, benedici le nostre famiglie, benedici la scuola. AMEN.

sabato 12 settembre 2020

Un Nome: CINQUE LETTERE...MARIA

* Oggi festa del Nome di Maria. Il primo a chiamarci per nome  è Dio, è Lui che ci cerca, ci conosce e ci attende là dove sta il nostro cuore, la radice di senso della nostra vita. Nel Santissimo Nome di Maria sta scritta l'intera storia dell'umanità: Dio chiama quel nome, Maria risponde  e così il creatore diventa creatura, entra nella storia...

* La ricorrenza attuale appare nel XVI secolo in Spagna, per essere poi estesa alla Chiesa universale  nel 1683 da Papa Innocenzo che la fissò la festa dopo l'ottava della festa della natività di Maria, poi Pio X la riportò alla data attuale. Gli studiosi hanno cercato l'origine del nome di Maria...ma per  il cristianesimo è da sempre sinonimo di santità e di porta aperta verso l'abbraccio infinito dell'amore di Dio...( da Avvenire )

* Io ho invitato a dire il nome di Maria ricordando che viene da Nazaret...E' stata quindi una bimba e una ragazzina educata da genitori che vivevano la religione ebraica e le sue Feste nella povertà di Nazaret...si è trovata incinta per un disegno di Dio che le ha parlato con un Angelo...ha superato le difficoltà con il suo fidanzato Giuseppe..ha partorito Gesù a Betlemme, è stata esule in Egitto...ha cresciuto con stupore questo figlio: " Perchè ci hai fatto questo? " dirà ritrovandolo nel Tempio...

* L'ha benedetto vedendolo partire...l'ha cercato qualche volta, sentosi chiamare "donna"...e sotto la croce, in Giovanni, ci ha preso tutti sotto la sua protezione...Santa Maria, Madre di Gesù e della Chiesa prega per noi adesso e nell'ora della nostra morte...Mi piace pensarla e chiamarla "Maria a Nazart"...

venerdì 11 settembre 2020

LA CHIESA NELLA CITTA'

  § Leggendo una riflessione su "La Chiesa nella città" : spunti di C. M. Martini §

* Nella nostra città ci sono ancora tante chiese ma: - alcune parrocchie, senza parroco, vengono accorpate a altre, - secondo le statistiche il numero di coloro che frequentano regolarmente la Messa la Domenica è ridotto - l'influenza pubblica dei pronunciamenti della Chiesa è scarso sul terreno morale - pochissimi sono i cristiani che nelle parrocchie e nei gruppi si impegnano veramente a costruire comunità...

* Definirei la nostra situazione di Chiesa quella di una minoranza impegnata e motivata che porta il peso di una maggioranza che compie talvolta qualche gesto religioso per abitudine e non per convinzione profona e personale. Letta questa situazione per il ruolo della Chiesa nella città, possiamo dire che la Chiesa è oggi quello che Gesù chiamerebbe piccolo gregge, piccolo seme, un pugno di lievito...

* E tale in realtà viene pure considerata dall'opinione pubblica e si attua così una certa marginalità. La Chiesa interessa poco i mass media per ciò che è la sostanza della sua vita, interessa per aspetti periferici, focloristici o per gusto di fantasticare su alcune dietrologie e di presentare semplici dialettiche come penosi conflitti  interni della Chiesa...

* Rispetto a questo stato di cose sono possibili due reazioni opposte:  quella dell'amarezza e del lamento  e quella della lettura provvidenziale dei segni dei tempi...

giovedì 10 settembre 2020

PER ARRIVARE A DIO di Madeleine Delbrel

 * L'incontro con un gruppo di cristiani...che vivevano la stessa vita, discutevano quanto me, danzavano quanto me: avevano anche al loro attivo parecchie superiorità: lavoravano più di me; avevano una formazione scientifica e tecnica che io non avevo, convinzioni politiche che io non avevo nè praticavo.    A venti anni seguì una ricerca religiosa ragionevole. Non volli nascondere il mio cuore...

* La strada...La strada non è la luce, è la speranza della chiarezza;  non è fiamma prima è promessa di verità, è il termine dell'attesa, è l'eternità dello sforzo: la fine della strada che sale è il passaggio della morte.

* Resurrezione...O  Cristo l'ultimo dubbio aveva trafitto il tuo fianco...mi diceva: " Io sono il pastore delle greggi che non hanno mandriani e tremano nella pianura...Ti insegnerò lo parole che feriscono il nulla, e il frammento di infinito che sconfigge un oceano, parteciperai al fluire saliente dell' Essere ".

* ...Ha varcato al mia soglia, si è assiso alla mia tavola, e io lo riconobbi  quando ruppe  il pane. Dio non era più rigorosamente impossibile...non era certamente inesistente. Scelsi di pregare...

mercoledì 9 settembre 2020

UN SANTO DI UNA VOLTA...?

* Pietro  Claver nacque a  Verdù in Catalogna  mel 1580. Allievo dei Gesuiti a Barcellona a 22 anni fu accolto nel noviziato della Compagnia di Gesù. Si preparò al sacerdozio nel convento di Maiorca dove ebbe compagno santo'Alfonso. Il suo zelo apotolico faceva prevedere in lui un ottimo predicatore per gli indigeni americani, umiliati dai conquistatori europei  e sfuttati nel colonialismo...

* Destinato alla missione in Colombia, divenne sacerdote e iniziò il suo apostolato nel grande porto di Cartagena luogo di smistamento degli schiavi deportati dai paesi dell'Africa. Vi lavorò per anni con assoluta dedizione in condizioni di incredibile disagio. Si considerava servo degli schiavi, saliva a bordo delle navi negriere, portando le prime cure agli infelici, scendeva nelle stive ributtanti per aiutare gli infermi e assistere i moribondi...

* Anche dopo lo sbarco si preoccupava degli schiavi aiutandoli materialmente e spiritualmente e portando molti alla fede cristiana. Morì l'8 Settembre 1654 sul campo delle sue fatiche, considerato e venerato da tutti come il santo apostolo degli schiavi.  Fu canonizzato nel 1888 e Papa Leone XIII lo dichiarò " Patrono universale delle missioni tra le popolazioni nere "

§ Mi sembra giusto ogni tanto ricordare qualcuno che vissuto con amore §

martedì 8 settembre 2020

SPARLARE E' PEGGIO DEL COVID...dice il Papa

* Il Vangelo (Mt 18,15-20) parla della correzione fraterna e ci invita riflettere sulla duplice dimensione della esistenza cristiana: quella comunitaria  che esige tutela della comunione, cioè dell'unità della Chiesa, e quella personale che impone attenzione rispetto per ogni coscienza personale.Per correggere chi sbaglia Gesù suggerisce una pedagogia del ricupero...

* Lui cerca sempre di recuperare, di salvare. Questa pedagogia del ricupero dice in primo luogo:       " Ammoniscilo tra te e lui solo " Tante volte forse hanno fatto così anche per noi...all'inizio ci arrabbiamo, poi ringraziamo perchè è un gesto di fratellanza, comunione, aiuto, recupero...Se non ascolterà? Prendi con una o due persone perchè ogni cosa si risolva sulla parola di testimoni...

* Ma...anche la presenza di due o tre fratelli testimoni può essere insufficiente allora dillo alla comunità, alla Chiesa...e se non ascolta la Comunità, sia come un pagano:rimettilo nella mani di Dio.
Ma non continuiamo le chiacchere! Il grande chiaccherone è il diavolo che sempre va dicendo le cose brutte degli altri perchè lui è un bugiardo e cerca di disunire la Chiesa... i tentativi possono fallire...

* Se la cosa non va, silenzio e preghiera per coloro che sbagliano,ma mai chiacchericcio. La Vergine Maria ci aiuti a fare della correzione fraterna una abitudine segno della Misericordia di Dio...

lunedì 7 settembre 2020

SE NON DIVENTERETE COME BAMBINI...

* L'ammonimento dal Vangelo di Matteo (18.3-4) l'abbiamo sentitito tante volte e ci invita ad una riflessione e a un confronto tra la qualità dei bambini e quella degli adulti. Il bambino è caratterizzato dalla curiosità: per lui il mondo è una scoperta continua, un'epifania permanente, uno spettacolo che non basta mai. E noi?

* Ogni mattina che si leva il sole continuiamo a meravigliarci oppure la nostra assuefazione e il jostro cinismo meritano al severa sentenza di Leoparti: " I fanciulli trovano trovano il tutto nel nulla, gli uomini trovano il nulla nel tutto " ? Il bambino dice la verità: dice quello che vede, sente, pensa, e lo dice come lo vede lomsente e lo pensa. Il suo è un linguaggio nativo, dice la verità , senza veli, senza diaframmi, senza interposta persona...

* Che dire di tante nostre parole che anzichè illuminare e svelare le cose occultano e sequestrano la realta? il bambino è caratterizzato dal limite. è bisognoso, senza potere, persino privo di parola compiuta. Lon stato din precarietà del bambino non suona forse come un salutare monito per noi adulti sempre più decisi a oltrepassare il limite della nostra condizione umana?

domenica 6 settembre 2020

OGGI SIMONE HA CELEBRATO LA SUA 1° MESSA

* Preghiamo come come gli ultimi due giorni per lui e i nuovi sacerdoti con san Paolo VI

= Signore dà a questi Tuoi ministri un cuore che riassuma tutta la loro educazione e preparazione. Un cuore puro capace di amare Te solo con la pienezzza, la gioia, con la profondità che Tu solo puoi dare, un cuore puro che non conosca il male se non per definirlo, combatterlo e fuggirlo; un cuore puro come quello di un fanciullo, capace di entusiarmersi e di trepitare...

= Signore dà a questi tuoi ministri un cuore grande e aperto ai tuoi pensieri e chiuso a ogni meschina ambizione a ogni miserabile competizione umana; un cuore grande e capace di uguagliarsi al tuo e di contenere dentro di sè le proporzioni della Chiesa e del mondo, capace di tutti amare, di tutti servire e di tutti essere nterprete...

= E poi, o Signore, un cuore forte, pronto e disposto a sostenere ogni difficoltà, ogni tentazione e ogni debolezza, ogni noia e stanchezza...e sappia con eroismo servire il ministero che tu affidi a questi tuoi figli...un cuore capace di veramente amare, comprendere, servire, sacrificarsi e di essere sereno nel palpitare dei Tuoi sentimenti e dei tuoi pensieri. Amen

sabato 5 settembre 2020

Per RIFLETTERE e pregare per SIMONE, prete

* PREGHIERA  di san GIOVANNI  XXIII  Papa per i nuovi sacerdoti

= Signore Gesù, donaci preti nuovi plasmati su di Te. Preti adatti al mondo di oggi che resistono a tutti gli sbandamenti e a tutte le mode. Preti pieni di Spirito Santo, 
preti innamorati di Te,dell' Eucaristia, della Parola.

= Preti che non guardano l'orologio quando stanno davanti a  Te, capaci di passare come Gesù anche le notti in preghiera. Preti che insegnano a pregare.  Preti appassionati dei giovani, dei poveri.
Preti generosi per tutte le carità, che sanno accogliere ogni miseria, capaci di tenerezza e di misericordia per tutte le disperazioni del mondo di oggi.

= Signore Gesù, mandaci preti coraggiosi, umili e fedeli alla Chiesa, che insegnino ad amarla che correggono su se stessi i mali della Chiesa, Signore Gesù, donaci il coraggio di chiedere un poco con la preghiera costante e coraggiosa.

= Maria, Madre dei sacerdoti, Madre della Chiesa aggiungi Tu quello che manca a questa preghiera e presentala a Cristo per noi. Grazie! Amen


venerdì 4 settembre 2020

RIFLETTERE SUL " PRETE " e pregare per SIMONE

* Il prete, di Madeleine Delbrel . Ci sono preti che sembra non abbiano una vita umana...non sanno pesare le difficoltà di un laico, di un padre, di uma madre di famiglia con il loro peso umano...Ma abbiamo ugualmente bisogno che il prete viva una vita divina, soprattutto con la preghiera, ci sono preti che non si vedono mai pregare...e un prete discreto che sa tacere e dice sempre la verità...

* Alcune regole per il prete, di don Primo Mazzolari. - Ricordati che dire Messa vuol dire imparare a morire perché gli altri vivano -  E' meglio un altare di meno, ma più carità: la carità è ancora una delle testimonianze della divinità della Chiesa - non pretendere di vedere gli effetti del nostro lavoro. Il bene non fa rumore - A tutti i nemici più feroci dà l'appuntamento del perdono sul calvario...

* Preghiera per i sacerdoti di don Tonino Bello.                                                                                          - Riempi di amicizie concrete lo loro solitudine...         
Ristora le loro stanchezza perchè trovino appoggio dolce sulle spalle del Maestro...
- Liberali dalla paura di non farcela più... - Fa splendere di gioia i loro corpi  e dal loro cuore si sprigioni audacia mista a tenerezza...- Per essi e per tutti...lo sposo non tarderà...


giovedì 3 settembre 2020

PER IL LIBANO: DOMANI PREGHIERA E DIGIUNO

§ Ieri per la Terra, oggi per un pezzo di Terra, il Libano, e chi lo abita:è l'invito del Papa §

* Un giorno di "digiuno e preghiera" per il Libano: Papa Francesco all'Udienza di ieri, all'aperto nel cortile di san Damaso, ha lanciato questa iniziativa a cui ha invitato a intervenire fratelli e sorelle di altre confessioni e tradizione religiose, come lo ritengono più opportuno, ma...tutti insieme. Accanto a Lui c'era un sacerdote libanese che teneva distesa la bandiera libanese che anche il Papa ha tenuto...

* Come san Giovanni Paolo II disse 30 anni fa in un momento della storia di questo Paese, anch'io quest'oggi ripeto:" ...di fronte ai ripetuti drammi, che ciascuno degli abitanti di questa terra conosce, noi prendiamo coscienza dell'estremo pericolo che minaccia l'esitenza dello stesso paese. Il Libano non può essere abbandonato nella sua solitudine..."

* " Anche durante i periodi più duri della sua storia i libanesi hanno hanno conservato la loro fede in Dio e la capacità di fare della loro terra un luogo di tolleranza, di rispetto, di convivenza unico nella regione. E' profondamente vera l' affermazione che il Libano rappresenta qualcosa di più di uno Stato: il Libano è un messaggio di libertà, è un esempio tanto per l'Oriente quanto per l'Occidente...

* Agli abitanti di Beirut ( ci sono almeno 300mila libanesi cristiani pronti a lasciare il Libano ) e l'invito del Papa: "...riprendete coraggio, non abbandonate le vostre case e la vostra eredità, non fate cadere il sogno di quelli che hanno creduto nell'avvenire di un paese bello e prosperoso"...

mercoledì 2 settembre 2020

E' NECESSARIO RIPARARE...LA TERRA

* Oggi giornata mondiale di preghiera per la cura del creato con la quale ma non lo sapevo ( e tu? ) inizia il "Tempo del Creato" che si conclude il 4 Ottobre nel ricordo di san Francesco di Assisi. In questo periodo, i cristiani rinnovano in tutto il mondo la fede nel Dio creatore e si uniscono in particolare nella preghiera e nell'azione per salvaguardare la "casa comune"...

* E' anche un tempo di grazia...esistiamo solo attraverso le relazioni con Dio creatore e con gli altri, fratelli e sorelle abitandon tutti nella stessa casa. Il Giubileo è pertanto un tempo per il ricordo dove custodire la memoria del nostro esistere inter - relazionale e che la cura dell nostra vita e delle nostre relazioni con la natura è inseparabile dalla fraternità, giustizia e fedeltà nei confronti degli altri...

* E' quindi - un tempo per ritornare a Dio nostro creatore: in pace con Dio e con il creato...
- un tempo per riposare:nella sua sapienza Dio ha riservato il giorno di sabato perchè la Terra e suoi abitanti potessero riposare, rinfrancarsi e lasciare che la Terra si rigenerasse, anche la terra ha bisogno di riposo - un tempo per riparare l'armonia della creazione, risanare rapporti compromessi...

* E anche un tempo per rallegrarsi, comemèmsempre stato dall'inizio della Domenica giorno della vita nuova del Risorto...rallegriamoci perchè nel suo amore il Creatore sostiene i nostri sforzi per la Terra. Essa è anche la casa di Dio, dove la Sua Parola si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi, il luogo che la Spirito Santo costantemente rinnova...

* Manda il tuo Spirito, Signore, e rinnova la faccia della Terra dice il salmo 104,30...§z











martedì 1 settembre 2020

NOTIZIE SU SAN' EGIDIO

* Sant'Egidio è morto circa il 710 viene considerato "abate"...ma a suo riguardo ci sono molte leggende e molte incertezza  per questo, penso, l'abbiano tolto dal calendario liturgico...Da un grande Dizionario dei Santi di tutto il mondo ( di Alban Bluter ed. Piemme ) prendo qualche spunto...

* Santo Egidio ( Giles , Gilles ) ha avuto una grande popolarità: uno dei santi più conosciuti e amati nel Medio Evo: costruì un Monastero nell'attuale Saint Gille vicino ad Arles, in Provenza, dove il suo sepolcro divenne meta di pellegrinaggio, perchè sulla strada di Campostella e Terra Santa...

* Secondo la leggenda in una sua biografia scritta nel X secolo, divenne famoso alla morte dei genitori per le donazioni generose e i miracoli...si narrava anche per aver guarito un mendicante malato, donandogli il suo mantello...ma in seguito stanco di questa fama donò tutti suoi beni temporali e raggiunse Marsiglia... le leggende si moltiplicano...Colpito per errore da una freccia lanciata a una cerva fuggita nel suo eremo, uscì perdonando...

* Si narra che si recò anche a Roma e ottenne la protezione per il suo Monastero, per il quale il Papa gli regalò due porte...che non si come arrivarono più tardi a lui...Nella sola Inghilterra gli furono dedicate non meno di centosessanta chiese come la cattedrale di st Giles a Oxford...
Morì il 1 Settembre come gli era stato predetto da una sogno premonitore...

§ La mamma mi chiamò Egidio per ricordare suo fratello morto ancora  piccolo...§

lunedì 31 agosto 2020

LA FELICITA' ( ho trovato questa riflessione )

* A una liceale che mi chiedeva che cosa sia la felicità un professore diceva che è ben difficile identificarla, dal momento che Agostino ci riferisce che ben 288 "dottrine" si sono cimentate sul problema...e rimaniamo delusi se ascoltiamo Nietzsche il quale sentenziava:" La felicità non ha un volto, ma spalle, per questo noi la vediamo quando se ne èn andata." ...

* Ma chi aveva fatto la domanda voleva una risposta esitenziale e personale. Aveva ragione perchè la felicità non è un bene dottrinale e astratto, nè privato e individuale, ma concreto e vissuto, comune e condiviso: appartiene a tutti o a nessuno. Come puoi essere felice se non lo è chi vive nella porta accanto, chi hai appena incontrato, chi vedrai nei giorni a venire?

* La felicità la possiamo incontrare solo se decliniamo il noi. " Non verremo alla meta ad uno ad uno ma a due a due. Se ci conosceremo a due a due, noi ci conosceremo tutti, noi ci ameremo tutti e i figli un giorno rideranno de la leggenda nera  dove un uomo lacrima in solitudine. ( Paul Eluard, poeta)

§ Io cerco di ricordarmi e proporre che per essere felici si deve amare sopra tutto Dio, cercando di osservando i dieci Comandamenti,  e il prossimo come se stessi. O no ? e tu ?

domenica 30 agosto 2020

CAMBIAMO QUALCHE ESPRESSIONE DI ALCUNE PREGHIERE

* Padre  nostro:...e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male
                             e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male

                        ... rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori
                            rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori

* Gloria...a Dio, nell'alto dei cieli, e pace in terra agli uomini di buona volontà
                a Dio, nell'alto dei cieli, e pace in terra agli uomini amati dal Signore

* Preghiera eucaristica II...Padre veramente santo, fonte di ogni santità,
                                             santifica  questi doni con l'effusione del tuo Spirito
                                             Padre veramente santo, fonte di ogni santità,
                                             santifica questi doni con la rugiada del tuo Spirito

sabato 29 agosto 2020

ODISSEA DEI RESPINTI

* Siamo in una società di barbari...In un filmato si vedono faccie scavate, corpi scheletrici seduti sui talloni perchè non hanno la forza di stare in piedi, dopo essere sopravvisuti a tre anni di torture...Li hanno lasciati da un lager, dove sono stati torturati e affamati dai miliziani perchè non fuggissero, e dopo che hanno pagato 15 mila dollari di riscatto ricacciati in un altro lager...

* I prigionieri provano sempre a scappare, ma le guardie sparano per fermarli e quando li riprendono li picchiano con sbarre...sono egiziani e libici e somali che li massacrano! Mangiano pochissimo, sono magrissimi in quella casa della morte. Raccontano di essere stati torturati, le donne venivano spogliate e stuprate davanti a tutti...Mi hanno detto; dice chi ha fatto il film documento, che hanno visto 72 morire in poche settimane...La loro voce, dal nulla, invoca pietà...

* I numeri del dramma: - 514 sono immigrati annegati dall'inizio dell'anno nel tentativo di atttraversare il Mediterraneo e giungere sulle coste europee - 165 sono i profughi morti sulla rotta centrale del Mediterraneo provenienti dall'Africa - 17.985 il numero delle persone approdate in Italia dal 1 Gennaio 2020; lo scorso anno erano sati 4.878 -  1981 il numero dei minori stranieri, non accompagnati, approdati sul territorio italiano...

§ Cerco di memorizzare e rinnova fiducia nel Signore che rinnovi il cuore di tutti i battezzati che ci dice:" Ecco, io creo nuovi cieli e nuova terra...non si ricorderà più il passato...si gioirà per sempre!"

venerdì 28 agosto 2020

AGOSTINO SANTO ANCHE PER LE PREGHIERE DELLA MAMMA MONICA

           §  Ama e fà ciò che vuoi! alcuni pensieri da " Le confessioni " di sant'Agostino§

* L'amore è la realtà più profonda e misteriosa dell'uomo, nella cui interiorità si rccoglie insieme alla verità dalla quale è inseparabile. Interiorità non vuol dire soltanto presenza della verità nelle profondità della mente, ma anche rivelazione dell'amore ...L'uomo è, conosce e ama; ama conoscendo e conose amando...

* Dio non ama le cose perchè sono buone, ma le cose sono buone perchè Dio le ama...Ciascuno è , attratto dal suo piacere, non dalla necessità ma dal piacere...quanto a maggior ragione possiamo dire che, si sente attratto da Cristo, chi trova il suo godimento nella verità, nella beatitudine, nella giustizia, nella vita eterna, in tutto, che è Cristo!

 * Il vero amore consite nell'aderire alla verità per vivere nella giustizia...E' amore falso l'amore di sè che non sia prima di tutto amore di Dio, l'amore per i fratelli che non li conduce a Dio...ed è l'amore ad introdurre l'amante alla conoscenza profonda della verità. Nessuno gode di ciò che conosce se non lo ama. Una volta per tutte: ama e fà ciò che vuoi...

* Se taci, taci per amore - se correggi  per amore - se perdoni perdona per amore...

§ Agostino nacque in Africa a Tagaste nel 334. si decise a cambiare vita, totalmente, nel 387 e a Milano nella Veglia Pasquale ricevette da sant'Ambrogio il Battesimo...tornò in Africa, divenne Vescovo di Ippona, si prodigò per 34 anni...morì nel 430 durante l'invasione dei Vandali...

giovedì 27 agosto 2020

MONICA, MAMMA DI SANT' AGOSTINO

* Nata a Tagaste, in Africa nel 331 fu educata da una famiglia profondamente cristiana. Ancora giovane, sposa fedele nonostante le scappatelle del marito che riuscì a convertire alle fede e al Battesimo. Rimasta vedova si consacrò al ricupero  alla fede del figlio Agostino che a Roma e Milano studiò e insegnò. aiutata anche da sant'Ambrogio quando "il figlio di tante lacrime" si convertì pensò di ritornare con lui in Africa, ma a Ostia, nel 347, dolcemente morì tra le lacrime di Agostino...

* Agostino ne "Le Confessioni" scrive: " ...col mio cuore avevo raggiunto il fondo del mare " ...ma mi aveva raggiunto mia madre che, forte della sua pietà, mi seguì sicura in Te...Non speravo di scoprie la verità...la informai che non ero più manicheo...non sobbalzò di gioia...era tranquilla, mi considerva come un morto da risucitare con le sue lacrime...

* Pienamente sicura, perchè non ero più sulla strada della menzogna, mi rispose con assoluta pacatezza e il cuore pieno di fiducia:" Credo in Cristo  che prima di migrare da questo mondo, ti avrò veduto cattolico convinto..." Questa risposta la diede a me, ma a Te fonte di misericordia, diede più intense preghiere e lacrime perchè il tuo aiuto e illuminassi le mie tenebre...

§ Essere come chi cerca la verità, per viverla, essere padri, madri, amici che ti accompagnano per aiutarti a viverla nella Chiesa...§

mercoledì 26 agosto 2020

LO STRANIERO

* Se ne parla magari per scacciarli dal "nostro" territorio (è nostro o lo abbiamo occupato... sparando come hanno fatto i nostri..."antenati" ?) e ne parla Seneca del quale si è inventata la conversione con san Paolo e santo per san Girolamo...Al contrario lo ritraggono uomo avido di potere, non alieno dal praticare l'usura e Agostino ne fa un campione di incoeranza (Città di Dio,6)

* Eppure Seneca ne "La vita felice", consapevole, invita a seguire non i suoi esempi ma i suoi precetti, e ha formulato insegnamenti di rara umanità e nobiltà, soprattutto in riferimento allo straniero. Partendo dal principio che ogni uomo/donna è cittadino del mondo, alla domanda " come dobbiamo comportarci con gli altri uomini/donne "? Seneca prescrive queste linee...

* " Porgere la mano al naufrago, indicare la via a chi si è smarrito, dividere il pane con l'affamato."  Di fronte a questo triplice precetto enunciato da un pagano, ma in consonanza con il Vangelo, dovrebbeo riflettere e arrossire quei cattolici che, fedeli alla Messa domenicale, non si fanno alcun scrupolo di mostrare sia in pubblico che in privato insofferenza e ostilità verso gli immigrati.

§ Da: "Pensieri per il nostro tempo" di Ivano Dionigi. E' il mio pensiero, ovviamente! §

martedì 25 agosto 2020

QUANDO DICI "DIO" o dici "GESU' " COSA DICI ?

* Gesù un giorno chiese ai suoi apostoli: " Ma voi chi dite che io sia?..." (Mt 16,13-20) Questa domanda di Gesù, quel giorno, ai suoi, Domenica Papa Francsco la posta a chi era in piazza e a tutti e aggiungeva: " ...Mi sembra di percepirev qualche istante di silenzio perchè ciascuno deve mettersi in gioco..." Anch'io spesso faccio questa domanda...seguita da un po' di esitazione...Quel giorno deciso intervenne Simone che con slancio dice: " Tu sei il Cristo il Figlio del Dio vivente "...

* Questa risposta così piena e luminosa è frutto di una grazia:" ..te lo ha rivelato il Padre mio che è nei cieli " dice Gesù...Continua Papa Francesco:"...dire che Gesù è il Figlio di Dio è una grazia che dobbiamo chiedere: " Dammi Padre, la grazia di confessare Gesù..." E Gesù dice a Pietro:"...Tu sei Pietro e su te edificherò la mia Chiesa..." Quale è la nostra risposta, invece?

* Si tratta di capire chi è per noi, per me e per te, Cristo: se Lui è il centro della nostra vita, se Lui è il fine di ogni nostro impegno nella Chiesa, del nostro impegno nella società...Chi è Gesù per me? dobbiamo chiederci ogni giorno...Si tratta di guardare gli altri, in famiglia, dovunque, con gli occhi stessi di Gesù e vedere Gesù negli occhi del povero...(Siamo lontani dall'aver questo sguardo, spesso).

* Questa è la strada vera della carità cristiana con Gesù al centro, sempre! La Madonna, beata perchè ha creduto, ci renda consapevoli che la fiducia in Gesù dà senso pieno alla nostra esitenza.

lunedì 24 agosto 2020

Chiuso il Meeting 2020. IL CORAGGIO DI DIRE " IO " per il Meeting 2021.

* "Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime" è il titolo del Meeting di CL che si è concluso ieri e si è rivelato particolarmente prezioso per riflettere sui motivi di un rinnovato impegno personale e sociale. Il Messaggio di Papa Francesco è stato un grande incoraggiamento a comprendere che è proprio lo stupore che mette e rimette in moto la vita consentendole di partire da qualunque circostanza e che dà "forza per affrontare fatiche e disagi", profeti della meraviglia e speranza...

* L'attenzione ai giovani ha raratterizzato non solo gli incontri sulla scuola e l'educazione, ma anche quelli sull'economia e il welfare. Dal discorso di Mario Draghi, tanti hanno sottolineato l'importanza di una responsabità condivisa per create un futuro diverso con un assetto politico competente, e coraggioso e si è discusso anche su tematiche dedicate all'economia... e allo sviluppo delle città...

* Il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella ha sottolineato la necessità di una ricostruzione più profonda di ideali e concretezza sul futuro della democrazia, sul senso del Parlamento, rapporti con le Regioni e riforme dei sistemi sanitari...La sottolineatura del Presidente sul "...cambiamento dell'Unione Europea come premessa di un rilancio dell'Italia..." è stata raccolta anche nei dibattiti con altri interventi...

§ Le regole anti - Covi 19 hanno avviamente ridotto la partecipazione delle persone e di incontri, ma oltre il programma registrato in 130 piazze d'Italia e in 25 paesi più di un milione di accessi sono stati visualizzati su computer/cellulare; una grande iniziativa dunque ma sul "Corriere" scarso interesse! §

domenica 23 agosto 2020

A DIO QUEL CHE E' DI DIO A CESARE QUELLO CHE E' Di CESARE

* E' una espressone di Gesù nel Vangelo di oggi che certo conosciamo. Volevo richiamare con qualche dato in questa fase nella quale pare che il corna virus si sia calmato, quanto, da tanti che cercano di dare a Dio quello che è di Dio, è stato fatto a Famiglie in difficoltà, a vecchi e nuovi poveri anche dal Comune di Milano e in particolare da molte associazioni cattoliche in prima linea...

* Famiglie: 6337 sono le famiglie che si sono trovate in gravi difficoltà dopo il lockdown, aiutate dalla rete di supporto alimentare, organizzate dal Comune di Milano...
  
  42%  e' la percentuale dei lavoratori del territorio che ha subito una forze ripercussione economica a causa dell'emergenza sanitaria dovuta al coronavirus...

 616 sono le tonnellate di cibo distribuite finora attraverso i pacchi alimentare donate alle famiglie in difficoltà del Comune di Milano grazie all'impegno delle associazioni...

* Milano ha bisogno di una politica per i più fragili e i più poveri. Oltre le classiche politiche sociali, serve creare lavoro soprattutto per i giovani...per i futuro...per l'oggi è giusto ricordare che la "Cardinak Ferrari"  non ha fermato mai la mensa, l'assisenza medica e altri servizi che il Governo ha trascurato nelle politiche di sostegno...

§ E' stato...dare a Dio ciò che è di Dio...§

sabato 22 agosto 2020

LA MADONNA " REGINA" è la Liturgia di oggi

§ Forse il titolo "Regina" è fuori moda, ma significa abbandonarsi a Lei nella "gloria". " §                                                                             La prego così:

* Vergine santa, nei vostri giorni gloriosi non dimenticate le tristezze della Terra. Date uno sguardo a coloro che soffrono, che lottano contro le difficoltà e non cessano di immergere le loro labbra nelle amarezze della vita.

* Abbiate pietà di coloro che si amano e sono stati separati; della solitudine del cuore, delle debolezze della nostra fede. Abbiate pietà degli oggetti della nostra tenerezza..

* Abbiate pietà di quelli che piangono, di quelli che pregano, di quelli che temono...
e date a tutti la speranza e la Pace.

§ Proposi questa preghiera dell'abate Perreyve tempo fa, ma mi piace, è  concreta! §

venerdì 21 agosto 2020

UN RICORDO: MARCO BARBETTA sacerdote

     § Dentro tanto dolore e notizie negative, da "Avvenire" di oggi preferisco ricordarlo...§

* C'è anche l'Associazione genitori cattolici: Agesc. Qualche genitore potrebbe interessarsi. E' stato un grande amico di questa Associazione, soprattutto per la sua presenza in mezzo a tanti genitori e famiglie con la sua forte sensibiltà umana e capacità di comprendre le difficoltà e le attese che ogni genitorn incontra nell'educazione propria e dei propri figli...

* Ebbe sempre grande attenzione alle persone e agli insegnanti e ai giovani in particolare che dentro tante sollecitazioni contemporanee, aiutò alla ricerca di un criterio di discernimento per crescere la propria umanità...consapevole che è indubbia la loro aspirazione a instaurare rapporti autentici e sono in cerca della verità...

* Fu attento ai bisogni dei giovani aiutandoli nel loro cammino a prendere coscienza di sè e avere il coraggio di decisioni definitive sul proprio futuro...Per molti anni don Marco è stato punto di riferimento per i giovani che frequentavano il Politecnico e, in una città dove sempre più di rado vediamo i giovani partecipare alla Messa domenicale, don Marco si rivolgeva spesso a loro nella chiesa di san Pio x, in pza Leonardo da Vinci gremita di studenti provenienti da ogni parte d'Italia.

§ Sono contento per averlo conosciuto e frequentato quando ero a san Luca, confinava con Pio X,  e... come ciellino §

giovedì 20 agosto 2020

LIBERARE LA MADONNA DALLE MAFIE richiami di Papa Francesco

* La devozione mariana è un patrimonio religioso - culturale da salvaguardare nella sua originaria purezza, liberandolo dalle sovrastrutture, poteri e condizionamenti che non rispondono ai criteri evangelici di giustizia, libertà, onestà e solidairetà. Lo stile delle manifestazioni mariane  siano conformi  al messaggio del Vangelo e agli insegnamenti della Chiesa...Ecco altri interventi del Papa:

* 2014 a Sibari. "Coloro che nella loro vita seguono questa strada di male come sono i mafiosi, non sono in comunione con Dio. sono scomunicati."
- 2015 a Napoli. " La corruzione puzza! Lo società corrotta puzza! Un cristiano che lascia entrare dendro di sé la corruzione non è un cristiano, puzza".

* 2015 Anno Santo. " Il mio invito alla conversione si rivolge ancora più con insistenza verso quelle persone che si trovano lontane dalla grazia di Dio per la loro condotta di vita. Penso in particolare agli uomini e alle donne che appartengono a un gruppo criminale, qualunque esso sia! Per il vostro bene, vi chiedo di cambiare vita!"

* 2018 Messa a Palermo. " Non si può credere in Dio e essere mafiosi. Chi è mafioso non vive da cristiano, perchè bestemmia con la vita, il nome di Dio che è amore. Convertitevi al vero Dio di Gesù Cristo, cari fratelli e sorelle. Io dico a voi mafiosi: se non fate questo, la vostra stessa vita andrà persa e sarà la peggiore delle sconfitte."

mercoledì 19 agosto 2020

DA DOVE RICOMINCIARE ?

§ Ieri al Meeting di Rimini la scossa di Mario Draghi che chiede di investire sui giovani. Io sono nullo sui problemi economici... propongo da " Pensieri per il nostro tempo" §

* In questo paese che ha il fondochiena per terra, da dove ricominciare per un discorso comune ? Per questa domanda, sempre più ricorrente e preoccupata c'è, penso, una  sola risposta: dalla scuola, palestra dei fondamentali del sapere, crocevia del futuro, realtà sociale pubblica dove avviene l'incontro quotidiano e reale tra adulti e giovani...

* Ma è negletta e tormentata: - negletta perchè i professori non hanno un adeguato riconoscimento sociale e economico, oberati e demotivati da gabbie organizzative che li depriva del loro ruolo: affascinare, insegnare, mobilitare le coscienze...- tormentata perchè affetta da riformite permanente. Parlare di scuola equivale a parlare dei nostri ragazzi/e uguali dal profondo Sud al profondo Nord.

* Sono loro che fanno l'unità, la bellezza e la speranza di questo Paese diviso da tutto: dai monti, dall'economia, dalla cattiveria, ricco di talenti e incurante di essi. Incontrandoli rivolgo loro un appello a fare politica...non solo per affermare se stessi e cambiare questo Paese, anche per una sorta di pietas verso di noi, che non siamo riusciti a lasciare loro un mondo migliore...

martedì 18 agosto 2020

IL PAPA...E IL MEETING DI RIMINI...

* Comincio dal Meeting che inizia oggi per il 41° anno, con tanti cambiamenti per il corona virus...
Mattarella, Presidente della Repubblica: " Oggi è la premessa per il rilancio dell'Italia, il tema: "Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime"  ispiri quella profonda idealità, ampia visione, grande concretezza di cui la ricostruzione (anche del nostro paese) abbisogna...

* Il messaggio del Papa...sottolinea il ruolo di stupore nel rimettere in moto la vita e non permettere, come deve accadere anche per la fede, che si trasformi in abitudine..".Anche la Chiesa ha bisogno di rinnovare lo stupore di essere dimora del Dio vivente..."

* Il tema del prossimo Meeting costituisce un profondo richiamo a calarsi nelle profondità del cuore umano attraverso la corda dello stupore...dobbiamo continuare a testimoniare l'esperienza della bellezza di Dio, essere trasparenze della bellezza che ci ha cambiato la vita, testimoni concreti dell'amore che salva soprattutto nei riguardi di quanti ora maggiormente soffrono...

* E l'altro ieri il Papa aveva detto: " Quando l'uomo mise piede sulla luna fu detto che quel piccolo passo era una grande balzo per l'umanità...Oggi la Madonna Assunta in Cielo ha appoggiato i piedi in Paradiso, con il suo corpo, con tutta se stessa. Questo passo della piccola Vergine di Nazaret è stato il grande balzo in avanti di tutta l'umanità...E ancora: " ...Portate il Vangelo nella borsa, nella tasca e leggete ogni giorno una passo...troverete Gesù che ci ama..."

lunedì 17 agosto 2020

SCRIVERE - PARLARE - COMUNICARE

* Viviamo nell'era della comunicazione nel rinnovato impero della retorica per cui o parli e appari o non esisti. Quello che una volta valeva per chi aveva successo, il politico, l'artista ora vale per ciascuno di noi: per necessità, per piacere, per abitudine...unita a un po' di nevrosi!...

* I dispositivi per comunicare, connessi,  sono 23 miliardi, ogni minuto si inviano 187 milioni di email, oltre 90.000 persone aprono la propria pagina su Facebook. Ma cosa comunichiamo ?

* Cosa signifca comunicare? - Parlare e fare mostra di sè? - Dare notizie eclatanti soprattutto negative? - Colorire i fatti per comprendere, consolare o sedurre? - Ricorre a una linguaggio becero o lesivo della dignità altrui...?

* In "Pensieri per il nostro tempo" (con prefazione del Card. Gianfranco Ravasi) si dice:  "Comunicare è condividere per la coscienza che hai di te, per aiutare la positività nella persona con la quale interloquisci, smascherare le forme di devianza, aiutare a finalizzare la propria responsabilità alla difficile bellezza del bene. Realizzare il bene "comune" , appunto.

*** Forse mi sbaglio, ma mi sembra che pochi comunichino con me: sono "vecchio" e dico spesso che spero che la "porta" del Paradiso si apra... quando il Signore vorrà!!!

domenica 16 agosto 2020

MIO DIO COME SEI BUONO !

§ Da un libro su Charles de Foucauld sulla sua vita e il suo  messaggio §

* Mio Signore Gesù che hai detto: " Nessuno ha un amore più grande di colui che dà la vita per i suoi amici ( vedi Gv 15,13) io desidero con tutto il mio cuore dare la mia vita per te. Tuttavia non la mia volontà, ma la tua. Ti offro la mia vita: fa di me quello che ti piacerà di più. Mio Dio, perdona i miei nemici, dà loro la salvezza! Amen...

* Il suo desiderio è che tutti riconoscano che Gesù è Dio presente e scrive: " Sarà donato alle generazioni che ci seguiranno di vedere la massa delle anime dell'Africa del nord dire insieme: " Padre nostro che sei nei cieli..." e rivolgersi a Dio come il Padre comune di tutti, uomini e donne, fratelli e sorelle in Lui...amando il prossimo come se stessi? " ...
Non lo so, è il segreto di Dio, ma è nostro dovere lavorare con tutte le forze...

* Non c'è, credo, parola del Vangelo che abbia fatto su di me una più profonda impressione e trasformata maggiormente la mia vita, che questa: " Tutto quello che fate a uno di questi piccoli è a me che lo fate". Se si pensa che queste parole sono quelle della Verità increata, quelle della bocca che ha detto: " questo è il mio corpo...questo è il mio sangue" con quale forza si è portati a cercare e amare Gesù in questi piccoli...

sabato 15 agosto 2020

Per preparare se vuoi le LETTURE si domani XI dopo PENTECOSTE anno A

* 1 Re 19,8b - 16,18a-b  Lo zelo per il Signore è condizione necessaria, ma non sufficiente per Elia che deve svolgere un ministero profetico ma rischioso a causa dell'infedeltà del popolo che uccide i profeti...Stare ugualmente alla presenza del Signore che sussurra come una brezza leggera...

° 2 Cor 12, 2 - 10b  Paolo non intende vantarsi delle esperienze mistiche che Dio gli ha concesso. Preferisce vantarsi delle debolezze, oltraggi, difficoltà, persecuzioni sofferte per Cristo, perchè si manifesti la Sua potenza...

* Mt 5,10, 16 - 20  Il discepolo è avvertito. Chi rende testimonianza a Cristo si espone al rischio din accuse di accuse infamanti...e ingiuste sentenze di condanna "davanti a governatori e re. Ma non deve preoccuparsi perchè il suo difensore sarò lo stesso Spirito del Padre...

venerdì 14 agosto 2020

per domani: 15 Agosto LA VERGINE MARIA ASSUNTA IN CIELO...

* La Vergine Maria, che domani 15 Agosto, contempliamo nel Mistero della sua Assunzione, è immagine e primizia dell'umanità nuova, redenta dalla Pasqua di Gesù, e si offre a noi discepoli, che viviamo nel travaglio della storia, come segno di consolazione e di sicura speranza...

* Il suo Magnificat (Lc 1,46 - 55 ) deve diventare il canto dell'umantà tutta, specialmente per quanti sono afflitti da dubbi e tristezze e non riescono ad alzare lo sguardo. Guardiamo in alto!...

* Non facciamoci risucchiare dalle piccolezze della vita, ma scegliamo la grandezza del Cielo. La Vergine santa, Porta del cielo, ci aiuti a guardare ogni giorno con fiducia e gioia là dove è la nostra vera casa, dove è Lei che, come Madre ci aspetta...                                                                     ( (sono pensieri di Papa Francesco )

giovedì 13 agosto 2020

INTERROGARE: PENSIERI PER IL NOSTRO TEMPO

* Mi hanno sempre favorevolmente colpito ( adesso un po' meno ) coloro che pongono domande, perchè queste, quando non siano dettate da ingenuità o superficialità, sono indice non solo di curiosità, ma di insoddisfazione, e quindi di volontà di crescere ...il domandare non è forse " la pietà del pensiero" ? si chiedeva (leggo!!!) Heidegger ?

* Assistiamo quotidianamente e ovunque a dibattiti su temi rilevanti dove ciascuno non va oltre il proprio monologo urlato...comizietto senza anima: senza una pausa di riflessione, il morso di un dubbio, " l'artiglio di un punto interrogativo" ( Gianfranco Ravasi ). Siamo accerchiati da uan folla di incompetenti e di ciarlieri che si affannano a rispondere a domande inutili o di cattivo gusto...

* A fronte della proposta rumorosa, della chiacchera imperante e di una vera mancanza di riflessione del pensiero, urge imboccare la strada del rigore, abbassare i volume e dare il nome alle cose. Bersagliati e illusi da troppe risposte e da troppi perchè casuali, abbiamo bisogno di abitare le domande e i perchè interogativi. L' "arte di interrogare" è più rara e più difficile dell' "arte di rispondere", ma più ricca e più risolutiva...

mercoledì 12 agosto 2020

...dopo qualche giorno, siamo a MERCOLEDI' 12 Agosto

§ Non so se qualcuno dei miei amici e no si sia accorto che che da 7 giorni non scrivo su blog per una vacanza di 5 giorni e 2 il per viaggio...riprendo oggi con alcune espressioni di Fausto Bertinotti ex segretario del PCI e presidente della Camera, non credente pare, in risposta a Ettore Boffano che su "Il Fatto Quotidiano" scrive che "Cl è il peggior cattolicesimo" . §  Dice invece Bertinotti...

* Purtroppo non mi stupisco: siamo di fronte ad una crisi del senso della politica che è ormai tutta corrotta...per lo smarrimento delle ragioni della propria esistenza...la mia storia partiva dall'idea prodotta della politica della rivoluzione cioè trasformare completamente il mondo...Come percepisco dal libro di Julian Carron: " Il brillio degli occhi"...

* Il ritorno sul proprio passato come terreno di ricostruzione è fondamentale ed è uno dei motivi per cui guardo con interessoe Cl. Anche chi ha creduto nel comunismo dovrebbe tornare sugli errori commessi nel corso della storia. Quello che scrive Boffano è l'espressione perfetta della miseria politica, ridotta a conflitto da consumare nell'immediatezza quotidiana. La propria esistenza vien giustificata solo per differenze: io non sono "lui", Cl, e domani un altro. "Ma tu, chi sei? " chiedo.

* Se ti interess Cl devi partire dall'oggi, perchè Cl  ha ripensato il suo rapporto con la politica. Infatti quasi nessuno chiede a Cl: "vicino a chi siete?" ma " che cosa siete" ? Apprezzo che i temi politici siano periferici rispettto a ciò che conta di più e che emerge "Nel brillio degli occhi ". Una comunità di uomini e donne in cui il legame fondamentale è quello della fede è umano, giusto e necessario che si occupi della politica, ma evitando di ridurre la politica a governabilità...

* L'obiettivo deve essere la costruzione del popolo: se la fede aiuta a leggere il bisogno di amore dell'altro e questo altro per chi ha fede e per chi ha una storia come la mia è il povero, l'emarginato, quello è il punto di partenza.

















































martedì 4 agosto 2020

Pensieri per il nostro tempo: LA PAROLA PUO' TUTTO

* " Chiamo uomo chi è padrone della sua lingua " Questa senteza è di don Milani , ispirata un deciso desiderio di giustizia sociale...è come commento di quanto scrive Ariatotele che riconosce nella parola la marca che caratterizza l'uomo/donna e lo distinge dagli animali che ne sono privi. La parola: il bene più prezioso, la qualità più nobile, il sigillo più intimo...

* A una persona, a un gruppo, a un popolo puoi togliere averi, lavoro, affetti, ma non la parola. Un divario economico si ripiana, un'occupaione si rimedia, una ferita affettiva si rimargina, ma la mancanza o l'uso ridotto della parola negano l'identità, escludono dalla comunità, confinano alla solitdine e quindin riducono allo stato animale...

* " La parola" è la chiave fatata che apre ogni porta. E' l'antenna che capta ogni dimensione, La parola tutto può: spegnere la paura, eliminare la sofferenza, alimentare la gioia, accrescere la compassione. Ma essa è di duplice segno nella vita privata come in quella pubblica: con i cittadini onesti e i governanti illuminati si fa simbolica e quindi unisce, consola, salva; confiscata dai cittadini corrotti e dai demagoghi si fa diabolica e quindi dividi, affanna, uccide...

§ Sono riflessionin utili...ma sospendo per qualche giorno fino a Mercoledì 12 , penso...§

lunedì 3 agosto 2020

PENSIERI PER IL NOSTRO TEMPO: " HOMO " = L'UOMO/DONNA

§ Cercherò in questo mese ( dovrei assentarmi dal 5 all'11 ) di eprimere " alcuni pensieri per il nostro tempo" su problemi  fondamentali  per vivere l'umano che è in noi. Comincio oggi e domani...ho cercato di semplificare e mi sembra comprensibile sono parole che allungano la vita §

* Unanime è il coro di lamentele e acccuse verso l'incompetenza dei governanti, l'ignoranza dei politici, il bullismo dei capi popolo...ma c'è che noi potremmo non essere migliori degli altri e, di fronte all'affanno delle istituzioni ( famiglia - Chiesa - famiglia - partiti ), è il tempo della responsabilità individuale: ognuno è chiamato a vivere all'altezza dei propri giorni...

* E all'altezza di sè stesso ponendosi la domanda di sant'Agostino "Tu chi sei?". L'autore delle Confessioni si ripiegva su questo interrogativo dopo avere invano cercato la presenza e il nome di Dio, impossibilitato a scandagliare l'abisso di Dio scandaglia l'abisso si sè: sono un uomo...

* ...un uomo/donna legato alla terra che si porta addosso il peso della propria natura mortale e seguendo il "grido del pensiero", è utile percorrere un viaggio attorno alla parola fine collocata all'incrocio di più significati: il confine che tiene conto anche da un limite dela spedizioni argonautiche - il fine oscurato dal  sofraffollamento dei mezzi per cercare di raggiungerlo - la morte rimossa dalla ricerca di... forme di immortalità.


domenica 2 agosto 2020

LA VIA DELLA TENEREZZA PER OGNI ANZIANO...

* Il Papa che rivolge dalla finestra un applauso agli anziani va arricchire la casistica dei gesti che, nella grammatica di Francesco, sono punti esclamativi capaci di dare forza al discorso, renderlo vivo e pronto per una immersione nella realtà di tutti i giorni. L'invito rivolto ai giovani a condiderare ogni"anziano nonno", parla di un pontificato che non perde mai l'uomo/donna, il loro cammino...

* Il corona virus nella sua impietosa falcidia degli anziani...ha fatto toccare con mano e a cuore affranto, come la cultura dello scarto, gli anziani messi da parte, sradicati dalla case, allontanati dagli affetti,e assunti secondo reddito nelle strutture sanitarie, sia stata una ecatombe negli Stati più avanzati del mondo occidentale dove l'80% dei decessi sono nella popolazione con più di 65 anni..

* Affermare che il posto degli anziani è la casa è unn modo per difendere la famiglia e porla al centro della vecchiaia...Francesco ha richiamato come aiutare a vivere questa particolare stagione della vita. Conoscere gli anziani del proprio quartiere/parrocchia e far sentire loro la vicinanza col catalogo:
" Fare telefonate - video chiamate -inviare messaggi - ascoltarli e dove è possibile andare a trovarli - inviare loro un abbraccio"  E' la via della tenerezza che porta serenità agli anziani.
                                                                                       ( Angelo Scelso  da "Avvenire" )

sabato 1 agosto 2020

PER MEDITARE E PREPARARE la PAROLA di domani IX dopo PENTECOSTE

* 2 Sam 12,1-13... Il peccato e il pentimento di Davide...Hai dispezzato la Parola del Signore facendo ciò che è male...allora Davide disse: Ho peccato contro il Signore...Natan rispose: Il Signore ha rimoso il tuo peccato: tu non morirai.

* 2 Cor 4,5b - 14... Noi abbiamo questo tesoro ( la luce del volto di Cristo) in vasi di creta, affinchè appaia che questa straordinaria potenza appartiene a Dio, non viene da noi. Infatti siamo tribolati ma non schiacciati, persegguitati ma non abbandonati...perchè anche la vita di Gesù si manifesti nel nostro corpo...

* Mc 2,1-12 ...un folla portò a Gesù un paralitico...allora scoperchiarono il tetto e calarono la barella davanti a dove si trovava Gesù che, vedendo la loro fede disse al paralitico: " Ti sono perdonati i peccati" Scribi e farisei presenti erano scandalizzati...Gesù disse:" Affinchè sappiate che il Figlio dell'uomo può perdonare i peccati sulla terra disse al paralitico: "Alzati, prendi al tua barella e va a casa tua..." Così avvenne e molti si meravigliarono e lodavano Dio..."

§... abbiamo bisogno dell'abbraccio di Gesù nel sacramento della Riconciliazione §

venerdì 31 luglio 2020

PIETRO E PAOLO: CON GESU' NELLA GLORIA

* Finalmente sto per vederti! Con le mani e i piedi in catene Pietro e Paolo sono a Roma...Nerone aveva cominciato una violenta persecuzione accusandoli dell'incendio nella città! Molti tra di loroconsegnati alle bestie feroci, cuciti vivi in pelli di animali, coperti di petroli usati come torce viventi i giardini della città...

* Pietro era stato condannato alla crocifissione ma non si riteneva degno di morire come il suo Signore Gesù, aveva chiesto di essere crocifisso a testa in giù...Paolo in quanto cittadino romano, non sarà crocifisso ma decapitato...Entrambi forse che la Chiesa con questa terribile persecuzione, sarà distrutta; ma la loro fiducia è in Te, Gesù!

* Paolo che si era lamentato con il Signore anche perchè ricadeva sempre negli stessi pecccati ricorda che Gesù gli aveva detto:" La mia grazia ti basti, la mia forza si realizza nella debolezza".Si inginocchia e alza gli occhi al cielo. La spada colpisce la sua nuca, il sangue schizza in terra...Paolo, servo fedele,entra nella gioia del suo Signore, di fronte a Colui che ha tanto amato.

§ Concludo qui la lettura  di "Le straordinarie avventure di Gesù" di Jean Mercier §

mercoledì 29 luglio 2020

SAULO, SAULO, PERCHE' ?....

* Saulo cammina con passo deciso verso Damasco che già si affaccia all'orizzonte.Nella bisaccia ha lettere che gli consentono di fare arrestare tutti i discepoli di Gesù che vivono in città...Nei giorni seguenti la lapidazione di Stefano è stato posseduto come da una brama contro tutti i cristiani, eretici!
A Gerusalemme, Saulo,  ne ha già fatti arrestare una decina, anche donne....I capi hanno deciso di mandarlo a Damasco dove alcuni convertiti a Gesù si sono rifugiati...

* Le mura della città sono in vista quando improvvisamente una luce dal cielo lo avvolge: è sotto choc, Saulo cade a terra e una voce dice: "Saulo, Saulo, perchè mi perseguiti?" "Chi sei tu, Signore ?" e la voce: "Sono Gesù che tu perseguiti...alzati entra in città, ti verrà detto cosa devi fare..." Quelli attorno a lui, hanno sentito la voce, non vedono nessuno. Saulo si alza a fatica, non vede più niente. Per tre giorni e notte rimane disteso...Confuso...Dunque Gesù è davvero vivo...!?!?

* Alla mattina del terzo giorno una voce timida lo chiama:" Saulo fratello mio...mi chiamo Anania, mi manda il Signore che ti apparso sulla strada ti vuole con sè!" E Anania gli impone le mani, Saulo riprende forza e si fa battezzare...e pochi giorni dopo è già nelle sinagoghe ad annunciare Gesù!
Tutti rimangono stupefatti e i nemici di Gesù decidono di arrestare anche Lui...

* Deve fuggire! Ma come? Le porte della città sono chiuse...allora un amico  lo nasconde in una cesta di vimini e lo fa calare dalle mura...sotto la luce della luna, lui che perseguitava gli amici di Gesù è divenuto come loro: una che va eliminato... 

martedì 28 luglio 2020

MISERICORDIOSO O IMBECILLE ?

* " Finalmente ne abbiamo preso uno! Vedremo se Dio vuene in suo soccorso..." Saulo era un giovane fariseo che aveva da sempre voluto porre la propria vita sotto l'egida dell'impeccabilità, osservando minuziosamente i 613 comandamenti della Legge. Come poteva non gioire del fatto che uno dei tanti fanatici di Gesù pagasse infine il prezzo della propria eresia?

* Si trattava di un certo Stefano, un tipo intelligente e di bell'aspetto, che la folla ora trascinava con gande tumulto perchè fosse messo a morte. Saulo ebbe un fremito di piacere  quando i suoi amici cominciarono a gettare le pietre...E, mentre Stefano veniva colpito, lo sentì pregare guardando al Cielo come se vedesse Dio. Sembrava un angelo: Signore Gesù, ricevi il mio spirito..."

* Si era poi messo in ginocchio e aveva lanciato in forte grido: " Signore, ti supplico, non mettere loro in conto questo peccato!" In quell'istante una pietra taggiunse il suo capo. Stefanon cadde con la faccia a terra. Era finito.
" Il suo Gesù non è venuto ad aiutarlo...povero imbecille!" ghignò Saulo tra i denti...

lunedì 27 luglio 2020

IL VANGEO di J Mercier CONTINUA NEGLI "ATTI"...

... penso di concluderlo questa settiama...e che mi siate grati per avervi proposto questa interpretazione delle "Straordinarie Avventure di Gesù ". Non lo penserò se ...

* Giuseppe aveva voluto trascorre un po' di tempo al tribunale religioso.Erano stati chiamati a comparire tutti insieme dodici uomini. Fin qui niente di strano, ma erano stati arrestati perchè avevano parlato in pubblico di una certo Gesù...Giuseppe era basito. dove stava il crimine? Se il loro carisma viene da loro stessi saranno spazzati via come tutti i ciarlatani...ma se la loro forza viene da Dio...Non rischiate di trovarvi a combattere contro Dio! Liberateli!

* Alla fine i capi avevano ordinato la pena della fustigazione...E l'uno dopo l'altro avevano subito i 40 colpi per quella ingiusta punizione senza una parola e liberati erano ripartiti insieme, felicissimi. Giuseppe li seguiva a distanza, poi si era fatto vicino e pregavano a voce alta: " Grazie Signore Gesù per averci trovati degni di soffrire per il tuo nome!" Allora disse a quello che sembrava il capo:" Chi è questo Gesù?" Pietro lo invitò a tavola .

* Per tutta la notte parlò del loro incontro con Gesù, della sua morte e risurrezione...L'esistenza di Giuseppe barcollò! Non aveva mai visto tanta gioia, tanta fraternità, mettevano in comune tutto, nessuno mancava di nulla...Giuseppe aveva un campo... esitò quanche giorno poi lo vendette e depose il denaro ai piedi di Pietro...Questi, felicissimo, gli diede il nome di Barnaba " Questo nome significa l'uomo della consolazione, perchè incontrando te ci hai dato consolazione dopo la...fustigazione!"

domenica 26 luglio 2020

FAME E SEDE DI DIO (Sl 63...)

* O Dio, tu sei io mio Dio, dall'aurora io ti cerco,
ha sete di Te l'anima mia, desidera te la mia carne                                                                               in terra deserta, assetata, senz'acqua.

* Così nel santuario ti ho contemplato, guardando al tua potenza e la tua gloria.
Poichè il tuo amore vale più della vita e le mie labbra canteranno la tua lode.

* Così ti benedirò per tutta la vita: nel tuo nome alzerò le mie mani...
Quando nel mio letto di te mi ricordo e penso a te nelle veglie notturne,
a te che sei stato il mio aiuto, esulto di gioia all'ombra delle tue ali.

* A te si stringe l'anima mia, la tua destra mi sostiene,
ma quelli che mi cercano per rovinarmi, sprofondino sotto  terra...

§ Mi è stata proposta la lettura e l sento come una carezza della bontà del Mistero...


sabato 25 luglio 2020

PER PREPARARCI alla " PAROLA " della VIII Dom. dopo PENTECOSTE

* 1° libro di  Samuele 3,1-20   Samuele dormiva...anche noi possiamo essere addormentati...alla terza chiamata Samule risponde:  "Parla Signore il tuo servo ti ascolta"...dice il Signore altrove : "Se mi vuoi seguire, ama il prossimo tuo come stesso!"...Lo facciamo? Cerchiamo di farlo?

* Efesini 3,1-11...il mistero che ci è stato rivelato dallo Spirito: tutte le genti sono state chiamate in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità, a formare lo stesso corpo e essere partecipi della stessa promessa per mezzo del Vangelo...Quale atteggiamento dice che stiamo formando lo stesso corpo?

* Mt 4,18-22 Gesù camminava lungo il mare, vide due fratelli. Pietro e Andrea e li chiamò, vi farò pescatori di uomini..e subito la seguirono...Andando oltre vide altri due fratelli: Giacomo e Giovanni, sulla stessa barca li chiamò! Essi lasciarono al barcan e il padre e lo seguirono...
Siamo chiamati a vivere nel quotidiano la chiamata che abbiamo ricevuto con il Santo Battesimo...

venerdì 24 luglio 2020

SI GUARISCE NEL NOME DI GESU'

             § Siamo rileggendo il Vangelo che continua negli gli Atti degli apostoli...§

* Salomone è un disabile fin dalla nascita e chiede elemosina presso il Tempio. Fare il mendicante esige di arrivare a un benefattore prima che arrivi un altro...Arrivano due Apostoli si fermano davanti a lui e si presentano: "Ci chiamiamo io Pietro e lui Giovanni." Salomone è stupito: di solito gettano una moneta e vanno, ma Pietro dice :" Non abbiamo nè oro nè argento ti dò quello che ho: nel  nome di Gesù...alzati e cammina !" Salomone sente dentro una forza strana, riesce ad alzarsi e saltando grida: "Cammino!.." I vicini escono vedono e rimangono allibiti...

* Pietro e Giovanni stupiti pensano sia intervenuto lo Spirito Santo e lo invitano a entrare, guarito, nel Tempio a ringraziare Dio...Ma nel Tempio tutti lo guardano  e mormorano: " Quei due sono amici di quello che abbiamo crocefisso qualche tempo fa..." Intanto la folla cresce, si stipa e coloro che lavorano nel Temptio sono allarmati. Pietro coraggioso dice ad alta voce. " E' Gesù che ha sanato quest'uomo, convertitevi e credete in Lui!" I capi del Tempio mandano ad arrestarli.

* Il giorno seguente, dal carcere, sono condotti davanti al Sinedrio...il giudice chiede con quale potenza ha  guarito e Pietro pieno di Spirito Santo: " E' nel nome di Gesù che quest'uomo è guarito ed è qui davanti a voi !" I capi dei sacerdoti si irritano e ordinano a Pietro e Giovanni che non devono più pronunciare il nome di Gesù. E Pietro: " Non possiamo tacere...che cosa è più giusto: obbedire a Dio o ai vostri ordini!!!" Gli avversari sono imbestialiti, li minacciano ma li rilasciano!...

            § I problemi della vita della Chiesa e perciò dei cristiani nel mondo, sono all'inizio!§

giovedì 23 luglio 2020

OGGI GLI "APOSTOLI" CHE CHIESA E SOCIETA' TROVEREBBERO ?

 § Ho ricordato l'altro ieri come è nata la Chiesa.Oggi cosa troverebbero gli apososli ?§

* L'effetto Covid crea nuove emergenze:a Roma la povertà mangia le famiglie. I numeri della povertà:- 13mila le famiglie che durante la pausa si sono rivolte per la prima volta ai centri di aiuto - 1300 i nuovi volontari che hanno prestato servizio: 300 in Caritas e 1000 per Sant'Egidio - 40% il totale dei romani con reddito sotto i 15mila euro l'anno ( soglia di povertà relativa)...

* C'è sempre più gente per strada, ma dalle istituzioni nessun aiuto e lanciano l'appello 14mila famiglie dell' Associazione Nazionale Famiglie con disagi diversi:. nella nuova struttura di accoglienza abbiamo trovato spazio per l'isolamento, ma per i senza dimora non si fa niente...Come faremo a rispondere a tantissimi che a settembre verranno ?

* Contagi e focolai, l'Europa in tilt...nel Venezuela emergenza cronica...Madagascar in piena crisi...  in Svezia tremila morti...San Paolo in Brasile 20mila vittime...paesi colpiti nel mondo 188...molte Diocesi, Chiese, Istituzioni...sono impegnati per la salute fisica:così vuole l'amore di Gesù in croce...

= Sono solo alcuni dati, ma quando sono partiti non credo che i primi avessero questi
problemi... ma certamente hanno incontrato quasi tutti il martirio: 
la Chiesa nata dal sangue dei martiri...=

mercoledì 22 luglio 2020

QUANDO E' NATA LA CHIESA

* Già da dieci giorni gli apostoli stanno insieme senza lasciarsi un attimo; sono barricati in una casa assieme a Maria la madre di Gesù. E si fanno il sangue amaro.Non solo Gesù li ha abbandonati ma non ha nemmeno matenuto la promessa di mandare lo Spirito santo...Ma all'improvviso in mattinata odono un rumore che assomiglia a un violento colpo di vento e appaiono come lingue di fuoco che si dividono e vengono a posarsi su ciascuno di loro...Pietro sente il petto esplodergli di gioia...

* Ed eccoli fuori tutti in mezzo alla folla. Sono ebrei giunti da tutto Israele, ma anche da altre regioni e gli apostoli prendono i passanti a testimoni. Hanno l'impressione che escono da loro parole sconosciute a loro stessi: pensano in dialetto galileo e riescono a farsi capire dali stranieri che trovano lì e uno dei pellegrini cin scherza su dicendo: " ...hanno bevuto un boccale di troppo!..."

* Pietro che ha sentito dice: "Non hanno bevuto, parlano in nome di Dio! Ecco la verità: Gesù di Nazaret che ha fatto tanti prodigi è stato arresto e ucciso...ma Dio l'ha risuscitato perchè la morte non poteva tenerlo in suo possesso. E noi siamo testimoni e ha ricevuto dal Padre la  potenza dello Spirito Santo  e l' ha distribuita su ciascuno di noi !"  Pietro non era mai stato così audace...

* Allora uno di loro dice: "Cosa dobbiamo fare allora ?" E Pietro di getto: " Convertitevi e ognuno riceva il battesimo in nome di Gesù...e riceverete anche voi lo Spirito Santo!" Si formò una lunga fila per farsi battezzare...In un solo giorno, ecco la Chiesa è nata.

martedì 21 luglio 2020

CHIESA - PARROCCHIA - MISSIONE

§ Ne hanno accennato anche i giornali: io da sempre penso di fare, da prete così ...§

* La Chiesa non è un insieme ordinato di mattoni, di pietre, finestre, addobbi, ma è una comunità di persone che ricercando il senso della vita, riconoscono di dipendere da un "non so chi", un mistero che riconoscono fatto uomo in Gesù di Nazaret e insieme si aiutano a vivere come Gesù ha proposto:" Voi che credete in me siate una cosa sola tra voi, affinchè il mondo creda !"

* Meno Messe, più unità, insieme oltre il campanile. E' il titolo di un articolo su "Avvenire" di oggi. La maggior parte delle parrocchie sono in insieme di case con coloro che le abitano, con un prete che viene mandato dal Vescovo, che celebra e quando parla alla gente dice:" ...la nostra comunità..." in realtà non è una comunità, ma un gruppo di persone che nemmeno si conoscono e sono definite quelli che vanno in chiesa. Va bene, ma non è una Chiesa...

* La Chiesa è la comunità dei discepoli di Gesù, sempre vivo e presente in mezzo ai suoi, che si riconoscono in quanto vogliono essere discepoli di Gesù, seguono un parroco nella celebrazione della Messa che è: "Fate questo in memoria di me" come ha proposto Gesù nell'Ultima cena, creano unità e amicizia tra di loro, la propongono a tutti coloro che incontrano: famigliari, abitanti lo stesso condominio, la stessa strada, colleghi di lavoro e si ritrovano per parlare della vita e della fede. Significa essere un Chiesa comunità, missionaria, aperta e vicina...

§ Ringrazio Gesù per quello che mi ha fatto capire dove sono stato mandato, nella scuola insegnando religione...in questa quartiere ho iniziato dal nulla in una " stalla chiamata cattedrale"...a me va bene che la comunità abbia anche le donne a creare unità in tante forme (non penso a dire Messa...ma...§

lunedì 20 luglio 2020

GESU' SALE AL CIELO...I SUOI RIMANGONO PER ANNUNCIARLO

* Dopo l'incontro con il Risorto Pietro sembra essere entrato in una nuova Terra Promessa...in quell'alba in cui ha visto Gesù risorto si è sentito lavato dalla vergogna per il suo tradimento, per averlo rinnegato tre volte...Da allora Gesù è apparso più volte: sul lago di Tiberiade, ha condiviso il pesce cotto sulla brace, infine Gesù dice:" Restate...sarete battezzati in Spirito Santo".

* Lo Spirito li battezzerà? Pietro e i suoi sono entusiasti di poter vivere quests esperienza con Gesù... Sarà per oggi? Il Maestro ha detto al monte degli Ulivi dove Pietro ha tradito Gesù gli ha perdonato. Come previsto Gesù è là. Pietro prende la parola e dà voce a tutti:" E' adesso il tempo in cui stabilisci il regno di Israele e ci liberi dai romani e da burocrati del Tempio ?

* Gesù: "...Riceverete un potere, quello dello Spirito Santo che verrà su di voi...allora sarete miei testimoni a Gerusalemme, nella Giudea...e fino ai confini della terra..." Dopo di che Gesù si innalza e scompare in una nube splendente..." Gli apostoli scrutano il cielo e uan voce dice: "Perchè guardate il cielo?...Gesù tornerà...!" 

* Con lo sguardo adombrato tornano a Gerusalemme. Sembra tutto così insensato! Gesù se ne è andato senza un abbraccio, senza una parola per ognuno...                                                                Non si fa così con gli amici...

domenica 19 luglio 2020

PENSIERI DELLA DOMENICA

Siamo amati da Dio e basta! " Pietà di me o Dio, secondo la tua misericordia, nella tua grande bontà cancella il mio peccato. Lavami da tutte le mie colpe, mondami dal mio peccato. Riconosco la mia colpa, il mio peccato mi sta sempre dinnanzi."  Parole cantate in tutte le lingue, generazione dopo generazione, capezzale dopo capezzale, lacrima dopo lacrima, speranza dopo speranza. Forse non c' salmo più amato del Miserere, più amato dalla gente, dai poveri...

* Ci sia pace tra coloro che non temono la fiamme...Diverse persone, giovani, hanno pregato davanti alla Cattedrale di Nantes in fiamme. " La cattedrale di Nantes rinascerà più bella come sta rinascendo Notre-Dame di Parigi.Se arresteranno il piromane meglio, ma a noi interessa tornare a pregare sotto quelle altissime volte, e là riscoprire noi stessi. Gloria a Dio nell'alto dei Cieli e sulla Terra pace a tutti coloro che non temono le fiamme..."

* La mia vita in una Chiesa di popolo. Così il Card. Angelo Scola, a 50 anni dalla sua ordinazione sacerdotale, degli anni milanesi vissuti sulla Cattera di Ambrogio e Carlo: " Per me sono stati anni molto belli e decisivi; ero di casa perchè sono nato nella Diocesi di Milano. Nel cuore mi sono rimaste molte cose: - il dono dei nostri sacerdoti - alle visite pastorali le assemblee dei fedeli aperte a tutti...La Chiesa ambrosiana è una Chiesa presente e viva e nelle sue radici è ancora una Chiesa di popolo e lo sarà se noi cristiani ci disponiamo ad una conversione quotidiana..."

sabato 18 luglio 2020

LA PORTA E' STRETTA...ma VERRANNO da EST a OVEST

§ Propongo dalle letture della VII Domenica dopo Pantecoste. Puoi leggere la Bibbia §

* Gs 4,1-9 ...portate ognuno una pietra ben ordinata le sistemerete bene ai piedi di chi
porta l'Arca della Alleanza...pietre che siano segno della tua risposta alla domanda:                            "come mai ci sono io?"

* Salmo 77, responsoriale: La tua legge,i comandamenti, Signore, è luce ai miei occhi...è così per me, per te?

* Rm 3, 29-31...Dio è Dio per tutti coloro che si fidano dei 10 Comandamenti...ripetili per
te, per voi e i vostri figli, se ci sono...

* Vg Lc 13,22-30...Signore, sono pochi quelli che si salvano? Sforzatevi di entrare per la porta            stretta...molti non ci riusciranno e ci sarà pianto e stridore di denti...Signore, non so se sono tra i primi...ma desidero essere alla tua mensa nel Regno di Dio come quando  faccio la Comunione...

venerdì 17 luglio 2020

CRISI DELLA FAMIGLIA...e... LA PAURA DELL'AMORE

* Penso che tutti ne siamo consapevoli:  - 60%  le famiglie con uno o due componenti, quelle con 3 scendono al 20%, con 4 solo il 13,7%  - 58%  i giovani che dichiarano di essere indifferenti rispetto alla diverse tipologie famigliari - 36%  i giovani tra i 25 e 35 anni che non intendono sposarsi e un quarto non vuole figli - sempre meno i nati: la popolazione italiana si dimezzerà entro 80 anni

* I giovani e la paura dell'amore: li capisco dice Michela Marzano docente a Parigi, ma che esempi hanno? Certamente hanno gli esempi di tante famiglie e di tanti giovani che cercano di vivere il Matrimonio come dice la Genesi 1,22-24: "...Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolto all'uomo, una donna e la condusse all'uomo. Allora l'uomo disse:" Questa volta è osso alla mie ossa, la si chiamerà donna ...per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno un'unica carne..." 

* Il problema è che per moltissimi non c'è più Dio queste parole della Genesi sono una storiella e non sanno nemmeno chi sono loro, come mai ci sono. Manca la consapevolezza dell'umano...Se chiedi a un giovane uomo/donna e forse anche a molti che vanno in chiesa a Messa: " Ma tu come mai ci sei, adesso !?..." non c'è nessuno che risponde: " Perchè c'è Dio che mi fa esistere...!!!"

* Sono convinto che questo è il punto: c'è Dio e mi ha detto quale è la verità sull'uomo/donna e voglio vivere come Lui mi propone e l'aiuto che dà alla mia fragilità...Ma se questo non c'è...

giovedì 16 luglio 2020

UNO STRANIERO, GETTATO NEL NAVIGLIO CON LE ROSE

* Un immigrato girava l'altra sera per la Darsena con le rose in mano, girando per i ristoranti offrendo rose; ma quasi tutti rispondono no! Poi si fa tardi e come tanti come lui, se ne torna a dormire in alloggio di fortuna. Era tardi e forse rincasava quest'uomo del Bangladesh. Improvvisamente  due giovani italiani lo hanno aggredito e gettato nella Darsena. Annaspava... grazie a Dio due passanti lo hanno soccorso.E' arrivata la polizia ma non ha voluto fare denuncia...

* La polizia si è messa alla ricerca dei due, forse sbronzi:per gioco l'hanno gettato in acqua, tanto è un ambulante di colore? La piccola storia non ha avuto risalto sui "media" : se avessero gettato un cane nella Darsena, gli amanti degli animali sarebbero insorti, giustamente! Ma uno straniero che probabilmente ha una famiglia, figli...Quel poco di lavoro è vitale, merita rispetto e anche un gesto di misericordia: qualche euro per aiutare i suoi...Magari i "due" dietro l'angolo, ridevano...

* Rattrista un po' anche la scarsa eco sui "media" della vicenda...eh! non si è fatto niente! Eppure un uomo che vive di stenti, lontano da casa, non denuncia per stare nascosto come chi non deve esistere!
Piccola faccenda ignobile, a Milano: forse solo le rose galleggiano ancora, segno di una storia da niente. C'è ben altro da pensare! Peccato non sapere il nome di questa straniero! Forse a qualcuno di noi sarebe venuto in mente di andarlo ad abbracciare. Forse! 
                                                               (da...Marina Corradi su "Avvenire")

mercoledì 15 luglio 2020

COME IL PADRE HA MANDATO ME...MANDO VOI

* Tommaso non si era mai sentito tanto perso. Dall'arresto del "capo", come chiamava Gesù. Un capo tradito, frustato, umiliato come chi non vale niente; aveva dato lui stesso una mano per deporre nella tomba il cadavere sfigurato...Poi il giorno dopo il Sabato ha incontrato donne eccitate, dicevano nche la tomba era vuota e un angelo aveva detto che Gesù era risorto...anche Maria di Magdala diceva che gli era apparso...Ma..si poteva credere a quelle esaltate?...

* Anche due discepoli gli vengono a dire che lo avevano incontrato sulla via di Emmaus, gli abbiamo raccontato al nostra delusione, ci aveva rimproverato poi a tavola con noi...lo abbiamo riconosciuto allo spezzare del pane, ma è sparito ! "Tommaso pensava di avere "bevuto troppo", arrivò a casa e trovò gli altri tutti eccitati: Gesù era loro apparso, terrorizzti ci ha calmati dicendoci di guardare le sue piaghe...ha mangiato ci ha detto di attendere la Spirito Santo e andare a perdonare i peccati...

* Tommaso perse la pazienza: "Siete tutti impazziti! non crederò se non con la mano nel suo fianco! "
Otto giorni dopo continua a non credere, ma si trova davanti  a Gesù che dice: " La pace sia con voi!" e a Tommaso: " Ecco metti al tua mano nel mio fianco, smetti di essere incredulo, sii uomo di fede!"
Tommaso a gola stretta:" Mio Signore e mio Dio!" e Gesù:"Felici coloro che credono senza vedere!"

§ Penso che credente sia ognuno di noi! Viviamo al fede come fuoco... per incondiare il mondo! §

martedì 14 luglio 2020

MOLTO ADDOLORATO E' IL PAPA PER Santa SOFIA

* Il mare mi porta un po' lontano col pensiero:penso a santa Sofia e sono molto addolorato...Sulla stessa linea del Papa ci sono i copti ortodossi che hanno definito al mossa del Presidente Erdogan un evento che ha toccato la comunità dei cristiani in tutto il mondo ferendola profondamente...

* Un po' di storia. 
- Nel 360 fu inaugurata quella che venne subito chiamata la "Grande Chiesa"...
Nel 404 san Giovanni Crisostomo fu mandato in esilio...scoppiarono tumulti e la chiesa venne distrutta con un incendio. - Sullo stesso luogo venne ricostruita nel 415 e ancora venne distrutta per un incendio nel 532 - Ricostruita grandiosa da Giustiniano e inaugurata 5 anni fu la sede del Patriarcato. Nel 1453 arrivano gli ottomanni e santa Sofia  divenne subito una moschea...

* Adesso: per tanti mussulmani l'Islam completa il cristianesimo...La speranza è che, come nell'antico impero ottomanno, anche alle minoranze religiose cristiane, in particolare, venga garantita una libertà di culto sempre più ampia ...In Turchia, quando incontrano un bravo cristiano a volta chiedono: " Perchè non ti fai mussulmano ? "  Per ora,per le loro Liturgie, coprono tutte le iconi che ci sono in Santa Sofia...( sù e giò si romperà qualche immagine...)

lunedì 13 luglio 2020

MARIA IMMACOLATA: IL MIO PRIMO AMORE

§ Stiamo rileggendo il Vangelo (con J Mercier) a tappe in questo blog;siamo arrivati alla crocefissione di Gesù e sotto al croce c'era Maria. Ho trovato in un libretto con gli scritti del Vescovo del Viet Nam in prigione, perchè cristiano, per anni. Finalmente liberato scrive sulla Madonna. §

* Ho pregato spesso la Madonna nella mia vita...Ma quando le miserie fisiche e morali, in carcere, diventano troppo pesanti e mi impediscono di pregare, allora dico l'Ave Maria centinaia di volte e la prego di distribuire grazie a chi ha bisogno. La prego con san Giuseppe suo sposo...per la Chiesa... Quando dopo quasi 20 anni mi hanno liberato era la festa della Presentazione: Maria libera, grazie!

* Maria vive completamente per Gesù e condivide la sua opera di redenzione. Anche la mia vita: non vale nulla se mi separo da Gesù. Maria non si preoccupava solo di Gesù, ma mostrò la sua premura anche per Elisabetta, per Giovanni e per gli sposi di Cana e dice a noi: "Fate tutto quello che vi dirà!"

* La vita di Maria si riassume in tre parole: Ecce, Fiat, Magnificat !
- " Ecco l'ancella del Signore ":  Ecce (Lc 1, 38)
- " Si faccia di me secondo la tua parola": Fiat (Lc 1, 38)
- " L'anima mia magnifica il Signore ": Magnificat (Lc 1, 46)

* In questa fase della vita recito il Rosario con calma e a ogni Ave cito un fatto della la vita di Gesù!

domenica 12 luglio 2020

ALCUNI PENSIERI RICORDANDO GIACOMO BIFFI

* Posso scrivere che siamo stati amici; si chiamava Giacomo Biffi ;è il quinto anniversario della sua morte come Cardinale di Bologna. Era un sacerdote di Milano, professore di teologia, parroco a sant'Andrea, Vicario generale della Diocesi di Milano lo invitato alcune volte ed è venuto a parlare quando ero a san Luca: cisono diversi suoi libri, il più noto è "Contro maestro Ciliegia " su Pinocchio.
Se riesco lo farò conoscere sul "blog"

* L'attuale Card. Zuppi succceduto a Bologna ha sintetizzato così l'insegnamento di Biffi:
   " Gesù ci porta anche alla migliore comprensione di noi stessi: ci fa conoscere in realtà chi siamo, quale sia lo scopo del nostro penare sulla terra, quale ultima sorte ci attenda. Il dilemma tra essere increduli e essere credenti è in realtà il il dilemma tra il ritenersi collocati dentro un guazzabuglio insensato e il conoscere di essere parte di un organico e rasserenante disegno d'amore.

* "La morte è un fatto. A un fatto solo un altro fatto può opporsi vittoriosamente. Solo l'avvenimento del trionfo sulla morte, cioè della resurrezione di Cristo, come principio e speranza della nostra, può salvarci dall'avvenimento della morte, vale a dire dalla sua invalicabile assurdità.

* E ancora: La Chiesa è una guai a dividerla. Se la amiamo la amiamo tutta. Il mondo la prima cosa che cerca di fare è dividere. Occorre pertare all'esplicita conoscenza di Cristo quei nostri fratelli/sorelle che sventuratamente ancora non sono beneficiati...La nostra responsabilità è portare a tutti i nuovi arrivati in Italia, anche i mussulmani la testimonianza della fede cattolica...


sabato 11 luglio 2020

PER PREPARARE LA "PAROLA" di domani VI dopo Pentecoste


* Esodo 33,18 -34,10  Tu non potrai vedere il mio volto perchè nessun uomo può vedermi e restare vivo...Mosè salì sul monte con le due tavole come le prime...e il Signore passò davanti a lui e  proclamò: " Il Signore, Dio misericordioso e pietoso che conserva il suo amore per mille generazioni e perdona la colpa e il peccato..." Mosè si era prostato fino a terra dicendo: " Signore, cammina con noi...perdona la nostra colpa fa di noi la tua eredità..." Io vado a confessarmi per incontrare il Signore...e tu ?

* 1 Cor 3,5-11 ...è solo Dio che fa crescere...possiamo costruire sul suo fondamento ma...nessuno può porre un fondaamento diverso da quello che già vi si trova che è Gesù Cristo...Siamo collaboratori di Dio all'interno della Chiesa. !  E' concreta la tua presenza nella Chiesa?

* Lc 6,20-31  " Beati voi poveri, perchè vostro è il Regno di Dio...beati voi che ora avere fame perchè...Beati voi che ora piangete perchè...Beati voi quando gli uomini vi odierano a causa del Figlio dell'uomo...rallegratevi perchè...Ma guai a voi ricchi...a voi che ora siete sazi...guai a voi che ora ridete perchè...Sai completare ? prendi il Vangelo e leggi...!   Come volete che gli altri facciano a voi, cos' anche voi fatelo a loro...

venerdì 10 luglio 2020

PADRE, PERDONALI ! CONSEGNO LA MIA VITA A TE

* Longino non aveva mai visto un condannato a morte così docile....cammina a piedi nudi barcollando...il soldati spingonoe Longino prende un passante per aiutarlo a portare la tavola...Infine, fuori le mura su una collinetta sono innalzati i pali...Gesù e gli altri vengo denudati. Gesù lancia un grido rauco quando i suoi polsi sono inchiodati e così quando lo sono i suoi piedi fissati al palo...  Longino lo ode supplicare con voce dolce: " Padre, perdonali, non sanno quello che fanno..."

* Longino, un uomo indurito dal "lavoro" non ha mai udito uno pregare perdonando i propri boia...Chi è questo Gesù? Ai piedi della croce si ammassano i nemici felice di vederlo ridotto a morte lenta e di prendono gioco di lui:" Salva te stesso se sei il Figlio di Dio...scendi dalla croce!!!"  Ma uno dei due ladri crocefissi riesce a dire: " Ma lui non ha fatto nulla di male..." Gesù con uno sguardo doce gli dice:"Oggi sarai con me in Paradiso..."

* Gesù è preso da crampi sempre più dolorosi che ripetenper reggersi...chiè vicino sente che spesso ripete la parola: "Abbà" Padre! A un certo punto fa un grido in aramaico. "Cosa ha detto?" domanda Longino a un giovane (Giovanni) che sta vicino alla Madre e risponde:" Mio Dio perchè mi hai abbandonato?"...In cielo si va coprendo di nuvole e Gesù squarcia l'aria con un grido acutissimo:
" Padre, nelle tue mani consegno la mia vita ." E esala l'ultimo respiro...Longino non sa cosa gli sta accadendo, gli escono lacrime dai suoi...e qualcuno davanti a lui si sta dando da fare attorno al corpo di Gesù deposto dalla croce...Tra poco comincia il Sabato...presto, povero Signore!...

giovedì 9 luglio 2020

SONO RE, MA IL MIO REGNO NON E' DI QUESTO MONDO

§Da pochi mesi è passata la Pasqua:a me fa tristezza pensare Gesù nella passione...§

*Il centurione Longino è dell'esercito romano che ha occupato al Palestina; Ponzio Pilato è il prefetto che deve stroncare ogni velleità di rivolta; l'imperatore Tiberio vuole ordine anche se occorre far crocifiggere qualcuno...Gesù è presentato a Pilato come rivoluzionario, e ha interrogato Gesù, solo, perchè i suoi amici si sono volatilizzati...Gesù dice. " Il mio Regno non è di questo mondo...io sono re e  sono venuto a  dare testimonianza alla verità..."  Pilato:" Che cosa è la verità?"

* Pilato ha compreso che Gesù è innocente e prendendo spunto dalla festa di Pasqua vorrebbe rilasciarlo. ma la folla in delirio reclama la liberazione di Barabba, un bandito omicida; rifiuta e grida ripetutamente: " Crocifiggilo!..." Pilato cede e se ne lava le mani, e il popolo in delirio: " Il suo sangue ricada su di noi e sui nostri figli...!" 

* Prende il comando Longino: i soldati si sfogano con sputi e frustate...Gesù viene legato nudo a una colonna, frustato...è un' unica piaga. Ma Gesù stupisce: urla il suo dolore ma non parla e il centurione rimane affascinato dalla bontà di quest'uomo innocente...Tolto dalla colonna, gli mettono un mantello scarlatto, fanno una corona di spine e la premono sul capo di Gesù, lo picchiano...La feccia dei legionari ha trovato vendetta per la propria vita misera...Ma Gesù, lui, non ha fiatato...

§Andare a Messa è anche partecipare alla passione che Gesù subisce: per me, per noi§