venerdì 29 gennaio 2016

PERCHE' IN POLITICA ?

* Certamente sbufferanno coloro che ricordano i nomi degli ultimi cinque Papi o che sanno cosa significa Kyrie eleison tuttavia:

+ " ...gli insegnamenti della Chiesa non posiamo evitare di renderli concreti anche senza entrare nei dettagli...I Pastori hanno diritto di emettere opinioni su tutto ciò che riguarda la vita delle persone...Non si può affermare che la religione deve limitarsi all'ambito privato...
La conversione cristiana esige di riconsiderare specialmente tutto ciò che concerne l'ordine sociale e il conseguimento del bene comune...

+ Nessuno può esigere da noi cattolici di relegare la religione alla segreta intimità delle persone, senza alcuna influenza sulla vita sociale e nazionale, senza preoccuparci per la salute delle istituzioni della società civile, senza esprimersi sugli avvenimenti che riguardano i cittadini...

+ Sebbene il giusto ordine della società e dello Stato sia il compito principale della politica, la Chiesa non può né deve rimanere ai margini della lotta per la giustizia. Tutti i cristiani, anche i Pastori, sono chiamati a preoccuparsi della costruzione di un mondo migliore..."

* Se qualcuno ha da lamentarsi legga  la "Gaudium et spes" = "La Chiesa nel mondo contemporaneo" del Concilio Vaticano II o, più in sintesi: "Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa" .
Da quando sono prete lo vado ripetendo ma " non c'è miglior sordo  di chi  non  vuol sentire !"

2 commenti:

  1. sì sono d'accordo ma, se possibile, non nella modalità del muro contro muro

    RispondiElimina